Marcadores

jese (1) Jesus (139) Saul (59)

sabato 13 giugno 2015

Italiano -- Gesù attraverso Giovanni: Perché dovreste voler cambiare qualcosa che è già eternamente perfetto? --04:06:2015

Perché dovreste voler cambiare qualcosa che è già eternamente perfetto?

Jesus 4 Giugno 2015 da John Smallman


Essere pienamente vivi, pienamente consapevoli, pienamente coscienti, e infinitamente amorevoli è il vostro stato naturale, lo stato in cui siete stati creati e che non potrà mai subire cambiamenti o modifiche. E non vi è assolutamente alcun desiderio da parte di anche uno solo di voi che possa modificare tale innegabile Verità divina, perché siete tutti Uno con la Fonte, Dio. Perché dovreste voler cambiare qualcosa che è già eternamente perfetto? Non lo fareste, e non l’avete mai fatto! Tuttavia, vi è stato un momento estremamente breve in cui il pensiero di cambiare ebbe luogo, e in quel momento nacque l'illusione. Per voi, come esseri umani, i pensieri, le idee e i sogni possono sembrare effimeri, irreali, insignificanti, ma, come esseri divini, eterni aspetti senzienti di Dio, l’Unica e sola Sorgente di tutto ciò che esiste, pensieri, idee e sì, anche i sogni, hanno un'esistenza che supera l'età del vostro universo conosciuto. Nulla è o può essere dimenticato!

Ogni maestro asceso, mistico, o guida spirituale che ha lavorato sul piano terrestre vi ha parlato dell'importanza di custodire i vostri pensieri, perché, essendo di Dio, avete il potere creativo di Dio, e ciò che create intenzionalmente ha ramificazioni eterne. Per lo più non usate questo potere perché siete generalmente inconsapevoli di avere un tale potere enorme, ma state per risvegliarvi e diventare pienamente consapevoli della vostra divinità, della vostra unità con Dio, se non pienamente consapevoli di questo potere a causa, forse, di un sottostante senso di sonnolenza, di non essere immediatamente completamente svegli di poter costruire un'altra illusione. Questo è sicuramente qualcosa che non vorreste fare! E il nostro compito, tra gli altri, è quello di garantire che vi risvegliate completamente, quando vi risveglierete, per garantire che ciò non accada.

Quelli di noi nel mondo spirituale che hanno il compito di guidarvi e proteggervi, sono determinati a fare in modo che questo non accada. È per questo che non cessiamo di ricordarvi l'inequivocabile bisogno di recarvi ogni giorno nel vostro privato e sacro santuario, e mentre siete lì, sentite e sperimentate l'Amore che vi abita, l'Amore di Dio, la Luce divina che è la forza vitale che conoscete come Uno con Dio, Tu, e che, svelata, risveglierà a vostra vera natura.

In questo modo sarete fermamente e amorevolmente guidati nell’intenzione e nel desiderio di vivere con amore come esseri umani, e di dimostrare l'amore in azione in ogni momento, al fine di aiutare tutti gli altri nel processo di risveglio. Ogni singolo essere umano è attivamente coinvolto nel processo di risveglio, perché non c'è separazione, tutti sono Uno. Ma molti non sono consapevoli del loro coinvolgimento, a causa della natura dell'illusione, della sua realtà apparente, e così sono totalmente concentrati su di essa e non vedono, se non forse per un momento, che il loro vero scopo è di trovare il loro cammino spirituale per tornare a casa nella Realtà, risvegliarsi.

Il compito di risvegliare l'umanità è, in termini umani, gigantesco. Siccome siete così ben consapevoli, c'è disarmonia, discordia, diffidenza, e, naturalmente, un enorme disinformazione diffusamente entro l'illusione che deve essere totalmente dissolta prima di potersi risvegliare. Da risvegliati, c'è solo Amore. Tutto ciò che non è Amore, qualsiasi cosa irreale, non si può risvegliare.

Se siete pienamente coinvolti con l'illusione, e con tutti i suoi continui problemi - la sofferenza, la privazione, conflitti, malattie, e la profanazione dell'ambiente - come la maggior parte di voi è, può essere molto difficile da mettere da parte il quotidiano tempo necessario ed essenziale per ritirarsi in se e mentre siete lì, conoscere e onorare la vostra eredità spirituale. Tuttavia, vi preghiamo di ricordarvi del bisogno giornaliero essenziale di ritirarsi in se, acquietare la mente, il flusso continuo e talvolta apparentemente infinito di pensieri, sentimenti e altre distrazioni, e poi sedersi a non fare nulla, e senza pensare a niente, e permettendo alla vostra mente di pulirsi, svuotarsi! Questo è lo stato in cui diventa possibile per voi ascoltare con attenzione - ma senza sforzarsi o cercare! - e sentire la guida spirituale che vi viene offerta in risposta alle vostre richieste o preghiere.

Noi, quelli nei regni spirituali a cui rivolgete le vostre richieste e preghiere, siamo qui per voi, ma spesso, a causa della rumorosità della vostra mente con pensieri di ansia e preoccupazione, non riuscite a sentirci. Tacete, state fermi, siate amorevoli, perdonatevi per qualche cosa che voi stessi giudicate indegno, sbagliato, cattivo, o inadeguato, e in quel perdono di sé la pace e la tranquillità sorgeranno, permettendovi di sentirci.

Senza dubbio molti di voi hanno letto e tentato varie pratiche che sono state suggerite come un buon sistema per calmare la mente e arrestare il flusso quasi costante di pensieri, e se uno di questi metodi funziona per voi, allora, naturalmente, usatelo. Ma vediamo spesso persone che sono così coinvolte dalle pratiche e dall’auto-valutazione della loro competenza o la sua mancanza, che lo spazio cui stanno tentando di accedere si riempie di pensieri sul praticare la loro pratica. Sedetevi tranquillamente, in silenzio, fermi, perché cercare il vostro sacro santuario interiore, non richiede sforzo, è solo un dolce lasciar andare - guardare l'erba che cresce, o l'asciugarsi della vernice, o il fiume che scorre dolcemente - non c'è sforzo, c'è solo essere.

Quando esprimete l'intento di ritirarvi lì, tacere e ascoltare, noi siamo lì con voi, abbracciandovi con amore. Confidate quindi nel fatto che siamo lì con voi, e lasciate andare. E' davvero molto semplice, non è affatto difficile, a meno che non lo rendiate difficile impegnandovi!

Il vostro amorevole fratello, Jesus.


Traduzione: Silvia Rubino Zizzo

Nessun commento:

Posta un commento

invocation


UN’INVOCAZIONE

14:02:2014 - 09:00H BRISBANE, AUSTRALIA

ROMA - 24:00H / 13:02:2014

http://24timezones.com/