Marcadores

jese (1) Jesus (139) Saul (59)

venerdì 15 aprile 2016

Jesus: Non castigatevi per gli errori o le occasioni mancate.

Jesus, 8 Aprile 2016, canalizzato da John Smallman

Non castigatevi per gli errori o le occasioni mancate.


Siamo tutti Uno, non c'è separazione. Tanti, nei regni spirituali, vi hanno detto più e più volte ciò, e ancora siete pieni di dubbi e scetticismo, nonostante tutte le evidenti prove del contrario. Quindi non ci resta che continuare a dirvelo fino a quando finalmente non risuonerà con voi, ed i vostri dubbi e lo scetticismo svaniranno, come sicuramente faranno. Siete amati e adorati oltre la vostra capacità di immaginare o concepire, e vogliamo che lo sappiate, quindi continueremo a portare questo alla vostra attenzione, mentre aspettiamo pazientemente che vi risvegliate. La nostra pazienza, a differenza della vostra, è infinita, non essendoci, in realtà, una cosa come il tempo. Ciò che è, è.

Il risveglio è il vostro destino e non è possibile evitarlo, ma potete scegliere di ritardare quel momento a tempo indeterminato. Coinvolgere pienamente con l'illusione, concedendovi di essere seriamente interessati ai problemi del mondo che non vi riguardano direttamente, è una scelta che ritarda tale inevitabile risveglio. Sembra che ci sia enorme sofferenza e povertà in tutto il mondo che l'umanità ha bisogno di mettere in ordine, e a cui dare un senso, e c’è, ma deve essere affrontato spiritualmente.

Voi siete tutti esseri spirituali che vivono un'esperienza umana temporanea. E' un po' come andare al cinema o al teatro, entrate in un luogo immaginario e in una storia per essere invogliati, stimolati, ed eccitati. La partecipazione ad eventi politici, religiosi, commerciali, sportivi, intellettuali, o anche conflitti di zona suscitano, stimolano, ed eccitano in modo simile, anche se sembra molto più reale per voi. In realtà c'è poca differenza! L'illusione è illusoria, un sogno o un incubo, a seconda della parte che scegliete di giocare in essa, e fate quella scelta in ogni momento!

Tutti voi siete coinvolti in conflitti personali di vario tipo - scontri fisici o attività sportive che avete intenzione di vincere a tutti i costi, battaglie intellettuali per dimostrare a voi stessi che siete nel giusto e gli altri nel torto, argomenti e disaccordi politici, religiosi, filosofici; l'elenco delle attività in cui si siete tenuti a prendere parte è praticamente infinito - e quando vincete si verifica un momentaneo senso di gloria o di aver fatto un buon lavoro, e quando perdete provate delusione, forse estrema delusione, rabbia o depressione. E quando riguardate indietro a questi eventi, dieci o venti anni dopo, l'importanza che avevano per voi al momento è sbiadita o totalmente dissolta. Potreste anche pensare tra voi "Che cosa stavo pensando, che cosa era alla fine?"

Tuttavia, se vi stabilizzate e mantenete positivamente su un percorso d’amore, trattando tutti gli altri con rispetto e compassione, rifiutando di giudicare nessuno - ovviamente, in certe situazioni un po' di discernimento e discriminazione saranno richieste - e fondamentalmente intendendo di operare dalla propria vera natura, la vostra natura eterna e spirituale, intendendo di essere amorevoli in ogni situazione, allora, quando guarderete indietro alla vostra vita, conoscerete un senso di soddisfazione, di pace e di crescita personale, che vi hanno portato a guadagnare una certa saggezza, insieme ad una crescente capacità di accettare tutto ciò che si manifesta. Vivere nel momento, al contrario di focalizzare la vostra attenzione sulle glorie o dolori del passato, o sperato in piaceri e gioie, o sulle preoccupazioni e ansie che vi attendono, è una pratica molto più edificante e soddisfacente.

Ricordate, prima di incarnarvi come essere umano, avete definito un percorso di vita che si presenterà costantemente con le lezioni che avevate scelto di imparare. Quel percorso è sempre lì per voi, tuttavia, a causa della forte attrazione delle distrazioni con cui l'illusione vi si presenta – possibilità di giudicare, di impegnarsi in un conflitto, o semplicemente vivere momento per momento a seconda delle spinte egoiche - prendete spesso delle deviazioni dal vostro percorso. A volte queste deviazioni sembrano portare piacere e soddisfazione temporanei, mentre in altri vi portano in quelli che sembrano essere vicoli ciechi o anche catastrofi personali. Ma sempre, ciò che accade, è un colpetto o un'opportunità di tornare al vostro percorso.

Ovviamente il percorso scelto non sarà sempre un percorso di dolcezza e luce, ma, se riconoscete e imparate le lezioni che vi si presentano, vi fornirà un senso della sua adeguatezza, un senso che siete dove dovete essere, e questo sarà immensamente soddisfacente. Parlando in generale, se sperimentate costantemente dolore e sofferenza, siete guidati a cambiare direzione. Anche se non è possibile per voi per cambiare l'ambiente esterno o la situazione in cui vi trovate, è certamente possibile cambiare la percezione di essa. In altre parole, è possibile chiamare a raccolta le vostre guide spirituali per aiutarvi a comprendere le lezioni che vi si presentano, e per essere assistiti nell’accettare di buon grado tutto ciò che accade.

Quali che siano le situazioni in cui vi trovate coinvolti, se fate la scelta e intendete essere amorevoli, accoglienti, e indulgenti - con voi stessi, così come con gli altri - vi accorgerete che la vostra percezione cambia, consentendovi di affrontare molto più positivamente quanto accade. In verità, per sfruttare al meglio le vostre esperienze come esseri umani sulla Terra, tutto quello che dovete fare è accettare, senza giudizio, tutto ciò che avviene, e accettare il fatto che lì c'è una lezione per voi che avete scelto di ricevere.

Come continuo a ribadire, l'Amore è sempre la risposta qualunque sia il problema. Se non riuscite a provare amore quello è un segnale molto forte che è necessario ritirarsi, volgersi all’interno e sistemarsi nel vostro santuario sacro più intimo - ognuno di voi ne ha uno - e poi chiedete a noi, le vostre amorevoli guide e mentori nei regni spirituali, l'assistenza nella ricerca della pace che si trova dentro di voi. Come quel senso di pace comincia a pervadere la vostra coscienza, è possibile rilasciare la presa su ciò che vi sconvolge, come il giudizio, il risentimento, la rabbia, o la colpa, ognuno dei quali vi impediscono di affrontare la situazione che vi rende inquieti.

Ovviamente, se vi ha portato del dolore, la sofferenza può richiedere tempo per dissiparsi, proprio come il lutto, che può essere solo accettato e vissuto. Avete il detto "anche questa passerà". E sicuramente così sarà. Se potete intendere di essere pazienti, che è difficile in un mondo dove tutto sembra essere necessario essere stato fatto ieri, e vi concedete alcuni momenti, momenti in cui prendete un paio di respiri molto profondi, potrete godere di un allentamento dello stress a cui siete sottoposti. Allora sorgerà una consapevolezza di poter far fronte a tutto, e le opzioni che non avevate visto o ignorato, vi si presenteranno.

Siate gentili, amorevoli, e clementi con voi stessi ogni giorno. Non castigatevi per errori o mancate opportunità, invece ricordate che siete esattamente dove intendete essere, dove avevate scelto di essere, e che le vostre guide sono con voi in ogni momento, in attesa di inondare i vostri cuori con l’Amore, quando scegliere di invitarli ad entrare. L'unica ragione per cui non vi sentite amati è perché nella vostra spaventata non accettazione del fatto che siete un essere divino, un figlio prediletto di Dio, avete chiuso il vostro cuore come difesa contro la sofferenza e il dolore. Aprite i vostri cuori! L’Amore vi avvolge in ogni momento, in attesa dell'opportunità di abbracciarvi e avvolgervi quando sceglierete di permettergli di farlo, invece di concentrarvi su come ritenete di essere stati trattati ingiustamente. Focalizzarsi su quello è controproducente, quando si potreste invece godervi un edificante e stimolante abbraccio divino!

Il vostro amorevole fratello, Jesus.


Traduzione: Silvia Rubino Zizzo

Nessun commento:

Posta un commento

invocation


UN’INVOCAZIONE

14:02:2014 - 09:00H BRISBANE, AUSTRALIA

ROMA - 24:00H / 13:02:2014

http://24timezones.com/