Marcadores

jese (1) Jesus (139) Saul (59)

sabato 22 giugno 2013

02.06.2013 di Gesú

Questi ultimi momenti della vostra esperienza di vita illusoria sono molto intensi



Gesú, 2 Giugno 2013


Noi siamo una Coscienza, Dio (la nostra Fonte), tutti coloro nel mondo spirituale, e tutti coloro in forma fisica in tutti gli universi fisici. L’Amore e tutti i Suoi molteplici aspetti sono onde coscienti di energia che scorrono liberamente in abbondanza infinita in tutta la creazione, e tutto quanto non in linea con l’Amore è del tutto illusorio. Dio è Amore e Lui non potrebbe ne vorrebbe creare qualsiasi cosa che non fosse in perfetta armonia con Se stesso. Nella Realtà, nella Presenza divina c’è una brillante, maestosa Luce, in cui vi è totale chiarezza, totale comprensione, totale saggezza e incondizionata accettazione amorevole di tutte le creazioni di Dio. Quello che esperite all'interno dell’illusione - la paura, la rabbia, l'ansia, la sofferenza, di fatto, allarme generale, dolore e confusione - è IRREALE!

 Avete costruito e mantenuto l'illusione di provare la carenza d’Amore, e sembra che ci siate riusciti! Ma questo è perché concentrate l'attenzione su di essa per mantenerla e sostenerla, e avete paura di lasciarla andare.

Voi stessi vi siete convinti che i corpi sono reali e hanno bisogno di protezione, e quindi sembra essere quel caso, perché i vostri poteri creativi sono molto efficaci. E perché avete scelto di convincere voi stessi che la vostra illusione è reale sembra essere così. Tuttavia, come è stato detto, ora avete deciso collettivamente che il tempo dell'illusione è passato.

Come vi guardate intorno a voi coi vostri occhi umani e registrate con la vostra intelligenza umana tutta la sofferenza che viene costantemente vissuta, è inevitabilmente diventato evidente che vivere in questo modo non ha assolutamente senso. Ricordate, l'illusione durò non più di un momento. 

Tuttavia, quando la sperimentate e ne fate parte, il tempo sembra quasi eterno, perché l'Universo sembra essere così vecchio in confronto alla vita umana. La vita umana sembra quindi molto debole, molto fragile, e in effetti i corpi umani lo sono. Ma voi non siete deboli e fragili, siete immortali esseri divini che giocano ad essere deboli e fragili, e avete deciso che il tempo per questo tipo di giochi illusori sta arrivando rapidamente al termine.

Questi ultimi momenti della vostra esperienza di vita illusoria sono molto intensi, perché le questioni che sono rimaste dormienti per anni, anche intere vite, arrivano a voi per  essere affrontate e rilasciate. Questo non vuol dire impegnarsi con loro, analizzarle, o giudicarvi in esse. Significa semplicemente accettare il disagio, le strane sensazioni sgradevoli, osservarli, e permettere loro di fluire, passare oltre e lontano. Piangere fa bene!


 E del tutto accettabile. Si rilascia lo stress e la tensione nei vostri corpi, anche urlando o prendendo a pugni un cuscino se trovate uno spazio in cui è possibile farlo indisturbati e senza imbarazzo. Il processo è un po’ come il modo in cui si guarda un film, o legge una storia: concentrate la vostra attenzione su di essa finché dura; provate le emozioni che gli attori stanno mostrando; e quando finisce la lasciate andare - anche se i ricordi di esso possono tornare in mente per uno o due giorni dopo. Ma. . . non siete in alcun modo legati ad esso. Allo stesso modo quello che sta per arrivare passerà, a meno che non tentiate di seppellirlo o ossessionarvene.

Per eoni, l'umanità ha seppellito, negato i sentimenti, e ne è diventata insensibile, al fine di evitare di sentire il dolore. E il risultato è stato che il dolore negato viene poi inflitto agli altri come una forma di liberazione. Non potete più farlo; dovete accettarlo nella vostra consapevolezza cosciente, sentirlo, e rilasciarlo. Sembra semplice, ma molti di voi lo stanno trovando duro e faticoso, quindi chiedete alle vostre guide l'aiuto per liberarvi dall'ansia e dal disagio, e per una “spremuta d’amore”! Ricordatevi che ogni esperienza è una lezione a cui avete scelto di sottoporvi.

 Non dovete necessariamente capirlo, e tentare di trovare la ragione della sua improvvisa comparsa nella vostra vita o una soluzione a quella esperienza (cioè reagire ad essa, nella speranza che la farà andare via) è quello invischiarsi con esso , il che si limita a prolungare inutilmente quell’esperienza e fa perdere tempo che potrebbe essere meglio utilizzato arrendendosi ad essa, e quindi lasciarla andare.

L'umanità sta necessariamente rilasciando enormi quantità di paura, rabbia e risentimento sepolte e negate in modo che l'Amore possa riempire le parti di voi in cui le trattenevate, e vi riporterà alla pienezza. Molti di voi stanno aiutando questo rilascio generale rilasciando il proprio carico. Vi siete offerti volontari per fare questo, perché avete visto che era necessario, e nell'amore compassionevole vi siete incarnati per essere utili agli altri in questo modo. State tutti facendo un lavoro meraviglioso, e quando vi risveglierete e capirete ciò che avete fatto vi porterà grande gioia e soddisfazione.



Ricordate che ognuno di voi, senza eccezione, ha scelto di essere sulla Terra in questo momento per aiutare ad alleviare rilasciare la sofferenza dal collettivo. Prendendovi del tempo ogni giorno in tranquillo rilassamento, pregando, o meditando è possibile osservare la sofferenza senza esserne coinvolti. Quella è la vera compassione, come un orecchio che ascolta, un abbraccio affettuoso, un sorriso gentile per colui (coloro) che state aiutando, o l'intenzione di trasmettere loro amore quando non potete essere fisicamente presenti, e la comprensione da parte vostra che si tratta di qualcosa che essi stessi hanno da lasciare andare, che nessun altro può farlo per loro. E, naturalmente, questo è vero anche per i vostri problemi: affrontateli e lasciateli andare - sono illusori. E voi siete esseri divini, perfettamente creati per tutta l'eternità. Quindi potete lasciarli andare e lo farete.

Il vostro amorevole fratello, Gesù.

Canalizzato da John Smallman

http://johnsmallman2.wordpress.com/

Traduzione: Silvia Rubino Zizzo

Nessun commento:

Posta un commento

invocation


UN’INVOCAZIONE

14:02:2014 - 09:00H BRISBANE, AUSTRALIA

ROMA - 24:00H / 13:02:2014

http://24timezones.com/