Marcadores

jese (1) Jesus (139) Saul (59)

martedì 11 giugno 2013

17.05.2013 di Gesú


Affrettarsi ad incolpare e giudicare infiamma solo una situazione



Gesú, 17 maggio 2013


Risvegliarsi è il destino dell'umanità. E' inevitabile e ineluttabile, e questa è un’ottima ragione per essere felici e gioiosi. Non posso sottolineare su di voi abbastanza intensamente quanto Dio, nostro Padre, vi ami tutti in ogni momento della vostra esistenza. Non c'è niente che qualcuno di voi ha mai fatto, o potrebbe mai fare, che gi farebbe togliere il Suo Amore per voi - assolutamente nulla! Ci sono alcuni tra voi che dubitano di ciò, ma è un dubbio, una preoccupazione che è necessario rilasciare. Voi siete tutti figli amati di Dio - bambini che Egli ama senza riserve, sempre. Ogni volta che vi sentite giù, depressi, umiliati, indegni, colpevoli, o arrabbiati, semplicemente ricordate a voi stessi questa verità divina - "Dio mi ama e sempre mi amerà, indipendentemente da ciò che io o chiunque altro possa pensare, dire o fare."

Questo non significa, come ben sapete, che potete comportarvi intenzionalmente o senza riflettere in modo poco amorevole. Comportarsi in un modo che fa male a qualcuno fa più male a voi! Può non sembrare così, ma qualcuno che è stato ferito può perdonare, mentre qualcuno che sta facendo del male non può. Non potete perdonare nessuno finché state infliggendo loro dolore - e questo comprende voi stessi perché fare del male a un altro è fare del male a se stessi. Per perdonare, dovete smettere di infliggere dolore, e portare rancore o risentimento di qualsiasi tipo è infliggere dolore a se stessi, un dolore che spinge spesso a proiettarlo verso l'esterno sugli altri che allora vengono visti come la causa della vostra miseria o infelicità.

Nell'illusione, dove c'è tanto dolore e tanta sofferenza, sembra che il dolore e la sofferenza sono causate su alcuni da altri, spesso in modo molto vendicativo, e in un certo senso questo è corretto. Ma quelli che si comportano in modo così immorale sono coloro che chiedono amore a gran voce. Se li si attacca il loro dolore si intensifica - e una risposta comune a questo suggerimento potrebbe essere "è cosa buona, se lo meritano”. Ma rispondere al conflitto con conflitto porta solo a ulteriore conflitto. Coloro che potrebbero e causerebbero sofferenze possono essere disarmati solo dall’amore e dal perdono. E se il loro dolore è intenso, come è molto probabile, disarmarli è un processo lento che richiede amore e perdono in abbondanza.

Tutti voi che siete attualmente sulla Terra come indicatori della strada e portatori di Luce avete imparato il perdono e siete qui ora per insegnarlo. Sì, molti di voi hanno sofferto gravemente nelle vostre vite attuali e hanno problemi con il perdono, forse credendo di non aver imparato a perdonare e che non avete voglia di farlo. Tuttavia, bisogna che ammettiate a voi stessi che sapete che l'amore è l'unica risposta, qualunque sia il problema. Siete consapevoli del fatto che il perdono è la via per andare oltre, e state lavorando connettendovi al perdono per liberare tutta la vostra stessa rabbia, amarezza e risentimento.

Sapete che avete bisogno di fare questo, sapete che questo è il percorso che avete scelto di seguire, nonostante il dolore, anche se siete spesso alle prese con esso, come ricordate le esperienze vessatorie che avete subito personalmente, ma avete cercato assistenza spirituale e l’avete ricevuta. Continuate a chiedere aiuto, e continuate a mantenere l'intenzione di perdonare o di imparare a perdonare, e con l'assistenza spirituale che riceverete succederà. Allora manifesterete il perdono, e così facendo, lo insegnerete agli altri.

Quella lezione è la principale che tutti sono nel processo di apprendimento e del mettere in atto. E i migliori insegnanti sono coloro che sono più vicini alle proprie esperienze personali di dolore e di sofferenza, perché possono mettersi nei panni nel modo più compassionevole di coloro che soffrono, mentre allo stesso tempo sono aperti alla consapevolezza in se stessi del dolore che chi infligge sofferenza sta subendo. Costoro possono vedere e comprendere entrambe le prospettive. Nessuno che non stia provando dolore impone intenzionalmente dolore su chiunque altro.

Gli incidenti accadono per sconsideratezza o inconsapevolezza, e il dolore viene causato. Ma coloro che provocano queste situazioni sono pieni di dolore più di quelli a cui fanno del male. Potrebbe ben essere che prima lezione di una persona sul perdono accada quando questa viene coinvolta in una situazione in cui si verifica una disgrazia ed ha la possibilità di offrire compassione e perdono a chi ha causato il danno, così come a coloro che sono stati feriti .

Affrettarsi ad incolpare e giudicare infiamma solo una situazione che sta già causando molto dolore a tutti i soggetti coinvolti. Nei vostri momenti di tranquillità, i momenti che vi riservate per stare da soli, soffermatevi sul perdono, ricordate i casi in cui siete stati inaspettatamente perdonati, ed esprimete l’intenzione di essere pronti a perdonare se dovesse accadere qualcosa di sconvolgente, offensivo o lesivo - fisicamente o psicologicamente - a voi o ad una persona cara. Il vostro processo di risveglio comporta l'apertura all’amore e al perdono, e una parte essenziale di questo processo è quello di intendere di farlo ogni giorno. Ricordate che perdonare ed essere perdonati porta accettazione e amore nel modo più disarmante. Praticatelo, dimostratelo, e siate gli splendidi insegnanti che siete veramente.

Il vostro amorevole fratello, Gesù.

Canalizzato da John Smallman

http://johnsmallman2.wordpress.com/

Traduzione: Silvia Rubino Zizzo

Nessun commento:

Posta un commento

invocation


UN’INVOCAZIONE

14:02:2014 - 09:00H BRISBANE, AUSTRALIA

ROMA - 24:00H / 13:02:2014

http://24timezones.com/