Marcadores

jese (1) Jesus (139) Saul (59)

domenica 2 giugno 2013

12.05.2013 di Gesú



Fidarsi è essere liberi


Gesú, 12 maggio 2013


Un intenso e creativo cambiamento nella percezione che l'umanità ha di se stessa sta accadendo in tutto il mondo in preparazione del vostro passaggio nella  piena coscienza, nella piena consapevolezza di chi siete e della vostra eterna inseparabilità da Dio – Colui che vi ha creato per godere infinita ed eterna pace, gioia , e felicità. La pace, la gioia e la felicità sono stati d'animo. La psicologia moderna che vi ha messo al corrente di questo, ed è stato ben dimostrato, soprattutto da parte di coloro che sono passati dalla depressione e l’ansia alla pace e all’appagamento, modificando i loro pensieri e le loro percezioni.

Ognuno ha la capacità di cambiare le sue percezioni, ma fino a poco tempo fa si pensava che la percezione di un individuo - la sua visione della vita e le opportunità che gli offriva - era sostanzialmente fissa: uno stato di esistenza in cui nasceva e con cui doveva confrontarsi al meglio delle sue capacità. Ora, è generalmente riconosciuto che tutti hanno la libertà di cambiare quelle caratteristiche apparentemente attribuite con qualcosa che fosse più in linea con i propri desideri. E' un riconoscimento del fatto che siete tutti padroni del vostro proprio destino, che come sperimentate la vita è una scelta personale che esercitate ogni momento. Sì, avete tutti diverse ma in realtà limitazioni uniche - fisiche, intellettuali e creative - che variano da persona a persona, ma non vi impediscono di modificare le credenze e le percezioni attraverso cui guardate il mondo, il vostro mondo.

Quando vedete la vita come insoddisfacente, ingiusta, dolorosa, significa che vi state concentrando su quegli aspetti delle vostre esperienze. Avete tutti avuto delle esperienze che all'epoca furono spaventose, dolorose, umilianti, ingiuste, e forse dopo aver provato quello che sembrava un senso del tutto giustificato di risentimento o rancore per esse, svaniva lentamente perché il lasso di tempo tra voi e quell’evento aumentava, e il dolore provato diminuiva. Allora forse settimane, mesi o anche anni più tardi, quando avreste ricordato quel momento vi sareste accorti che aveva anche un lato divertente e che ora avreste potuto riderci sopra, o che vi aveva insegnato qualche lezione importante o verità che non avreste potuto imparare diversamente, e quindi ora vi sentite grati per quell'esperienza.

Quando vi trovate ad attraversare un periodo in cui la vita sembra davvero abbattervi, provate a ricordare i tempi passati che sono stati dolorosi, ma ora visti col senno di poi, e ricordate a voi stessi che tutto passa, e che ci sono sempre momenti di valore , momenti di felicità e momenti di riso durante la vostra vita quotidiana - momenti che sono spesso persi a causa della vostra intensa attenzione su quello che sta andando male o deve essere risolto. Quindi, esprimete l'intento di essere consapevoli di questi momenti e goderne. Quando fate così il vostro livello di stress diminuisce, e siete più in pace.

Voi siete i padroni del vostro destino! Dio vi ha creati perfetti come membri del suo divino campo d’Amore, vi ha dotati di una serie infinita di doni, e onorato le vostre scelte e decisioni, tra cui la scelta di sperimentare la separazione da Lui. Ora avete a scelto di interrompere questa esperienza - uno stato illusorio o immaginario che esiste solo per il tempo che l’avete supportato.

Avete sostenuto questo guardandovi come individui separati che vivono in un mondo pericoloso, in cui dovete prendervi costante cura per non essere soverchiati da o coinvolti in eventi pericolosi e dolorosi, o situazioni che potrebbero anche causare la vostra morte. Così vivete sulla difensiva, capaci solo in parte di dare fiducia anche a coloro che amate, sempre preparati e pronti a respingere l'attacco. Questo stato è uno stato di paura, e la paura chiude fuori l’Amore, si rifiuta di riconoscerlo, e si concentra sui poco amorevoli campi energetici personali che avete costruito intorno a voi stessi per protezione, e che sembrano dimostrare con monotona regolarità quanto siete saggi a conservarli. Nel mondo in cui state sperimentando la vostra esistenza umana sembra folle prendere anche solo in considerazione lo smantellamento quel campo di protezione, perché quando guardate al di là di esso vedete dolore, sofferenza, caos e confusione ovunque, che minacciano la vostra stessa esistenza.


Ma finché non abbandonate le vostre difese non sarete in grado di dissolvere l'illusione, perché la sostengono legandovi ad essa. Fidarsi è essere liberi, e siete stati creati liberi. Siete liberi, e vi sentirete liberi quando abbandonerete il bisogno di difendervi, e permettervi di smantellare quelle difese. Certo, naturalmente, nell’illusione vostra fiducia può essere tradita – lo è stata molte volte, e anche voi avete tradito quelle degli altri - ma la fiducia può essere sviluppata ed è capace di crescere, impegnandosi con essa senza però attaccarvi al risultato. Le persone non si fidano tra loro; credono che la loro mancanza di fiducia sia pienamente giustificata, e ritengono quindi che non vi sia alcun motivo per loro onorare la fiducia altrui. Si tratta di una situazione da Comma 22. L'unica strada percorribile è quella di iniziare a fidarsi.

Esprimete con determinazione l'intento di fidarvi, quindi chiedete a Dio, ai vostri angeli o guide, o chiunque nel mondo spirituale che vi sentite di invitare per aiutarvi a realizzare tale intento. Sappiate che dato che siete ancora impegnati con la vita nel mondo illusorio e la state ancora sperimentando, alcuni onoreranno quella fiducia e altri la tradiranno. Ricordatevi che siete indicatori della via e portatori di Luce e che hanno scelto di incarnarsi sulla Terra in questo momento dell’evoluzione dell'umanità per questa grande sfida - dimostrare e onorare la fiducia.


La fiducia onorata cresce e si rafforza. E’ di una dimostrazione d’amore in azione. Quelli di voi che hanno avuto figli sanno cosa vuol dire avere fiducia, e fidarsi ancora, come i vostri bambini spesso rompono quella fiducia. Si tratta, come ben sapete, di una parte del processo di crescita dall'infanzia all'età adulta. Alla fine i vostri figli crescono e imparano la saggezza che la vostra fiducia ha dimostrato. Allora smettono di tradirla, consentendo ad entrambe le parti di gioire per l'amore e l'onore cui si è sempre tenuto a vicenda.

Ma ora, la fiducia deve uscire dai confini sicuri della famiglia ad essere ampiamente condivisa, a livello globale. Ci saranno delusioni, ma diffondere e condividere la fiducia è parte dell'evoluzione spirituale dell'umanità, e quando lo fate con coraggio e determinazione sarete ben supportati da tutti nei regni spirituali. La fiducia ora sta crescendo; è una parte essenziale del vostro processo di risveglio. Prendete parte a questo processo e non consentite alla delusione di alcuni risultati di dissuadervi da quel nobile compito. E' vostro intento collettivo avere successo, e quindi così sarà.

Il vostro amorevole fratello, Gesù.


Canalizzato da John Smallman


http://johnsmallman2.wordpress.com/

Traduzione: Silvia Rubino Zizzo

Nessun commento:

Posta un commento

invocation


UN’INVOCAZIONE

14:02:2014 - 09:00H BRISBANE, AUSTRALIA

ROMA - 24:00H / 13:02:2014

http://24timezones.com/