Marcadores

jese (1) Jesus (139) Saul (59)

giovedì 27 giugno 2013

07.06.2013 di Gesú





Gesú, 7 Giugno 2013


"Ciao, sono John col messaggio di Gesù per Venerdì 7 giugno 2013. Oggi il formato è piuttosto diverso. Allego la mia chiacchierata personale con lui che si verifica prima che inizi il messaggio perché mi sembra che probabilmente affronta problemi che riguardano molti di noi. Spero lo troviate utile.

Io: Buongiorno, caro Gesù. Ti ringrazio molto per il messaggio che ho postato sul nostro blog questa mattina. Mi sento un po’ nervoso, teso, e, a volte penso che sia perché sento che non dovrei fare appello a te, disturbarti, perché sarai incredibilmente occupato ad assistere tante amorevoli anime che hanno molto più bisogno di me, e che sono di gran lunga più degne di me di reclamarti. In realtà credo di sentire a un certo livello di non avere alcun diritto di rivolgermi a te, di chiamarti, anche se ci hai detto che sei sempre disponibili e vuoi che ci appelliamo a te. Sentimenti stupidi, abitudini radicate, aspetti che ho bisogno di liberare. E poi mi sento di essere arrogante a fare appello. Oh bene! Quindi, caro Gesù, per favore parla con me, e ti ringrazio in anticipo.

Gesù: Buongiorno John, è sempre bello sentirti. Molti si sentono come te. E' un senso di colpa molto profondamente radicato riguardo la vostra scelta collettiva di separarvi dal Padre nostro. E' stata una cosa pazzesca da fare, e ad un livello profondo pensate che il vostro apparente rifiuto nei Suoi confronti e nei confronti del Suo Amore per voi è imperdonabile. Ma voi siete solo bambini e i bambini fanno cose stupide mentre si evolvono in adulti e iniziano a imparare un po’ di saggezza. Dio ha completa comprensione di ciò e la Sua unica preoccupazione è che torniate a casa come il figliol prodigo - ma nessuno di voi si è mai allontanato da Dio.. Quella sensazione di separazione è l'illusione, e state per risvegliarvi da questa molto presto.

Ogni volta che vi sentite indegni, che sentite che chiamarmi è un’arrogante intrusione nel mio spazio, semplicemente ricordatevi che siamo tutti AMORE! L'Amore accetta tutto incondizionatamente, sempre, e mi fa sempre piacere sentirvi, sia che siate scontrosi o felici, non fa differenza, basta chiamare e sarò lì per voi. Non troverete mai la segreteria telefonica! Ti amo con tutto il cuore, e non potreste mai e mai offendermi o insultarmi. Fidatevi di me e di voi stessi, perché noi siamo Uno nel Padre nostro, il Suo Amore per noi va oltre l’infinito. Smettete di cercare di essere migliori, di misurarvi, semplicemente abbandonatevi tra le braccia dell’Amore.

Io: Caro Gesù. Grazie! Questo è intensamente rassicurante e confortante. Ma io, e molti, molti altri, abbiamo ancora un grosso problema col PRESTO! Tuttavia, grazie per la tua gentilezza e il tuo amore. E' molto confortante per me per ricordarmi di ciò. Ti prego, aiutami ad andare più a fondo e ad essere più sereno quando mi siedo a meditare, io sono così facilmente, troppo facilmente distratto.

J: Certo, John, io sono sempre lì ad aiutarvi. Dov’è la vostra fiducia? Dovrebbe essere perfettamente stabilita da ora! E ora un nuovo messaggio per te, quindi rilassati e lasciare andare la nostra conversazione.

La paura si aggrappa; l’Amore libera


State tutti facendo costantemente e determinatamente strada verso il momento del risveglio, e nulla può distogliervi da questo, la vostra destinazione celeste. Siete, ovviamente, già a Casa, e ben presto la consapevolezza di questa verità divina vi piomberà addosso. Siate allegri, ottimisti e felici, perché l’ eterna gioia di sperimentare l'infinito e ed eterno Amore di Dio per voi non può esservi nascosto dall'illusione ancora per molto.

La vostra unità con Dio, la Fonte di ogni essere, non può più essere negata, e quando la vostra negazione, il vostro rifiuto di accettare quella verità divina nella vostra consapevolezza, nella vostra mente conscia cessa di essere mantenuta il mantello di tenebre sarà disperso, disseminato , e per sempre perduto nella brillante Luce del vostro nuovo ed eterno stato di apertura.

E' come se tutti voi siate alla deriva in un vasto oceano dentro piccole, individuali, bolle d'acqua anti-manomissione, riempita con acqua piuttosto stagnante, del tutto scollegati dalle vivificanti e stimolanti acque dell'oceano che vi circondano e abbracciano . Avete bisogno di essere immersi in quell’oceano per il vostro benessere eterno, perché è l’infinito campo dell'Amore di Dio, costantemente rinfrescante e rivitalizzante tutto ciò che è al suo interno - ma avete scelto di separarvi da esso e di essere tagliati fuori da quella Fonte da cui siete totalmente dipendenti. La follia di tale scelta è stata ora riconosciuta, e collettivamente l’avete invertita. Siete ora in procinto di liberare voi stessi da quei piccoli contenitori e lasciarvi fluttuare, senza limiti o restrizioni, all'interno di quel meraviglioso ambiente vitale dove tutte le vostre esigenze sono costantemente soddisfatte - copiosamente.

Tutto ciò che potreste mai sognare di aver bisogno è fornito in abbondanza da Dio, perché assolutamente Lui non vorrebbe mai per voi la mancanza. In realtà, il concetto di mancanza è un'idea irreale che è necessario rilasciare insieme a tutti gli altri aspetti privi d'amore a cui vi aggrappate abbastanza ferocemente, e che si legano all’illusione. Aggrapparsi, o attaccarsi, a chiunque e qualunque cosa sia in opposizione all'Amore, e questo ha sempre un prezzo, che chiede di essere pagato o assunto in carico. Aggrapparsi a qualsiasi cosa non è amorevole! L'Amore è totalmente gratuito; scorre liberamente, accarezzando ogni cosa sul Suo cammino, chiedendo nulla e offrendo tutto. La paura si aggrappa; l’Amore libera.

L'illusione è irreale, eppure vi sembra che fornisca un ambiente in cui è possibile trovare salvezza e sicurezza attraverso piani e azioni difensive, e poiché identificate voi stessi così intensamente, così categoricamente con i vostri piuttosto vulnerabili corpi - i veicoli temporanei che avete scelto di abitare, temporaneamente - ha perfettamente senso. E quel bisogno di proteggere voi stessi (cioè i vostri corpi) instilla la paura, che il vostro ego incoraggia, e che vi porta a mantenere o aggrapparvi a idee o cose che ritenete in grado di proteggervi dal male, dalla sofferenza, e anche dalla morte.

La paura è una malattia; è irreale, come l'illusione. Ma mentre l’abbracciate, vi soffoca, vi chiude e blocca il canale attraverso il quale la forza della vita – l’Amore - sfocia dentro e attraverso di voi. E naturalmente la paura si presenta nel vostro corpo come una varietà di malattie - fisiche, psicologiche ed emotive - e si manifesta in tutto il mondo intorno a voi come conflitto e guerra. La malattia drena l’energia dai vostri corpi proprio come la guerra deruba le società di risorse vitali. Le vostre scienze hanno prodotto molteplici rimedi e armi per "combattere" la progenie della paura - la "guerra" al cancro, all'AIDS, alla droga, al terrorismo, alla povertà - che sono entusiasticamente fornite dalle industrie farmaceutiche e di difesa. La paura supporta e mantiene l'illusione; l’Amore la dissolve.

L'era dell'Amore è ormai giunta, ed è in procinto di dissolvere l'illusione. Il vostro aiuto in questo processo è assolutamente essenziale. Si, ognuno di voi, è Amore - perché è dall’Amore che Dio vi ha creati. E nel tentativo di separarvi dalla Realtà, ritirandovi nell'illusione, avete negato la vostra vera essenza. Il vostro compito ora è quello di riconoscere e onorare questa Essenza.

Quindi ora come potete farlo? - offrendo sempre solo Amore, a prescindere dalla natura di ogni situazione in cui vi trovate. L'Amore che un sempre maggior numero di voi sta offrendo incondizionatamente e indiscriminatamente 24/7 sta dissolvendo l'illusione. Il suo scioglimento è inevitabile perché, collettivamente, l'umanità ha scelto di farlo. Vostro Padre vuole che vi svegliate e gioiate eternamente in Paradiso con Lui. Quella è la Sua Volontà, e poiché tutti voi siete uno con Lui, è anche la vostra. Quella Volontà non sarà negata.

Il vostro amorevole fratello, Gesù."

Canalizzato da John Smallman

http://johnsmallman2.wordpress.com/

Traduzione: Silvia Rubino Zizzo

Nessun commento:

Posta un commento

invocation


UN’INVOCAZIONE

14:02:2014 - 09:00H BRISBANE, AUSTRALIA

ROMA - 24:00H / 13:02:2014

http://24timezones.com/